domenica 29 settembre 2013

La conferenza stampa di Valentino Rossi ad Aragon: “E’ sempre bello salire sul podio”


Valentino Rossi dopo una serie infinita di quarti posti è riuscito a salire oggi sul gradino più basso del podio. Il pilota della Yamaha ha beneficiato della caduta di Pedrosa, avvenuta a causa del contatto con Marc Marquez, che gli ha danneggiato il sensore del traction control della ruota posteriore. Valentino si aspettava di più dal punto di vista delle performance, visto che sia ieri nelle qualifiche che questa mattina nel warm up era andato bene. Una scelta errata di gomme lo ha però penalizzato. A lui la parola.

 “Non si può mai essere delusi quando si sale sul podio, ma da come erano andate prove e qualifiche speravo di stare più vicino ai primi. Io e Dani (Pedrosa, ndr) abbiamo scelto la gomma dura, mentre Jorge (Lorenzo, ndr) e Marc (Marquez, ndr) la morbida, perché io con la morbida non mi trovavo bene e pensavo di aver fatto la scelta giusta. All’inizio pensavo di aver fatto la scelta azzeccata, perchè riuscivo a stare con loro, poi sfortunatamente Dani è caduto e per evitarlo ho perso del tempo. Avrei comunque fatto fatica a reggere il loro passo, la scelta della morbida si è rivelata la più giusta. La gomma ha poi iniziato a peggiorare e non sono più riuscito a tenere il loro passo.”
Com’è andato l’ultimo giro?
“E’ stato divertente, perchè l’ho fatto alla morte. Adesso bisogna continuare a lavorare perchè voglio tornare a lottare là davanti”
A questo proposito cosa manca a te e cosa manca ancora alla Yamaha per essere al livello delle Honda?
“Io sto lavorando al 110%, non è vero che pensi già al prossimo anno. In questa gara ad esempio ho disputato buone qualifiche e non sono lontanissimo dai primi. Mi manca ancora il “tenere” il loro passo, ma ci stiamo lavorando. La moto con il cambio seamless è migliorata, ma la Honda ha ancora qualcosa in più, soprattutto di motore in uscita di curva e in frenata in entrata. Adesso però se guardo la telemetria sono quasi uguale a Lorenzo.”
Hai visto la caduta di Pedrosa, che sembra sia stata causata dal contatto avuto con Marc, che ne pensi?
“Ero dietro, ho visto che Marquez è arrivato largo, ma non ho visto il contatto, certo non farà piacere a Dani”
Marquez a questo punto ha 39 punti di vantaggio, secondo te il mondiale a questo punto è chiuso?
“Non credo, adesso ci sono tre gare di fila e sono “pesanti” sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Certo i punti sono tanti, Marquez è forte ma mai dire mai.”

Nessun commento:

Posta un commento